Skip to main content

Giugno

L'estate è arrivata! Finalmente!

Dimentichiamoci dei giorni freddi, piovosi e noiosi. Il sole splende, gli uccellini cinguettano e in giardino c'è di nuovo molto da fare all'aperto e con il bel tempo. Meraviglioso! Basta solo uscire e rimboccarsi le maniche! E dopo aver lavorato sodo potremo goderci l'estate in terrazza...

Trim the box trees

TEMPO DI POTARE IL BOSSO

Dai libero sfogo alla tua immaginazione. Sfrutta le tue mani esperte e taglia il bosso a forma di cuore, riccio, elefante o qualsiasi cosa tu desideri. Tutto è possibile! Se vuoi testare qualcosa di più semplice, prova con una piramide o una sfera. Ora è proprio il momento giusto per la potatura. Attenzione: più affilato è il tosasiepi, più semplice diventa il lavoro. Un tosasiepi a batteria rende il lavoro molto più semplice, soprattutto se vuoi potare forme più grandi. Se sei un principiante e non sai ancora regolarti ad occhio, è più facile utilizzare un modello specifico. È possibile acquistarlo nei vivai oppure ordinarlo online. Se vuoi solo creare una bella cornice per l'aiuola, puoi usare assi e spago come aiuto per ottenere una forma dritta.

Divide the bulbs

È ORA DI SEPARARE I BULBI

Narcisi, bucaneve, crochi e giacinti formano densi gruppi di bulbi dopo un paio d'anni, ma i bulbi dei fiori combattono tra loro per ottenere acqua e sostanze nutritive. Di conseguenza, fioriscono sempre meno. Ecco perché è bene separare i gruppi di bulbi da quelli a fioritura primaverile. Ora è il momento migliore di farlo! Quando le foglie che prima erano verdi ingialliscono e appassiscono e quando i bulbi assorbono a malapena i nutrienti, è tempo di cominciare: usa un piccolo rastrello e solleva con cautela l'intero gruppo di bulbi dal terreno; rimuovi le parti morte dalle piante e i bulbi danneggiati; distribuisci quindi i bulbi forti e sani in luoghi adatti, dove possano abbellire il giardino. Dovranno essere piantati di nuovo direttamente nel terreno. Per prima cosa, però, il terreno deve essere ammorbidito. Se hai troppi bulbi, i tuoi vicini saranno sicuramente felici di ricevere dei bulbi in regalo!

Prune the roses and prolong flowering

POTA LE ROSE A GIUGNO PER PROLUNGARNE LA FIORITURA

Conviene tagliare i fiori appassiti dalle rose durante l'estate. Questa operazione si chiama "potare le rose sfiorite" e dovresti farlo almeno una volta alla settimana, preferibilmente anche ogni giorno. Per quale motivo? Tagliando i fiori appassiti, stimoli la pianta e le impedisci di formare semi e cinorrodi. Così facendo, continuerà invece a formare nuovi germogli laterali e nuovi fiori. Assicurati di usare forbici affilate quando tagli le rose: ciò ridurrà al minimo il rischio di lesioni. Taglia al di sotto della rosa appassita, appena sopra il primo paio di foglie. Durante la tarda estate, è bene lasciare i fiori appassiti sulla pianta: in quel momento, le rose formeranno finalmente bellissimi cinorrodi rosso brillante. Questa operazione ha diversi vantaggi: in primo luogo, i cinorrodi illuminano l'autunno con il loro magico splendore colorato; in secondo luogo, essi sono un'importante fonte di nutrimento per gli uccelli migratori.

Take care of plants in pots

A GIUGNO È TEMPO DI PRENDERSI CURA DELLE PIANTE IN VASO ALL'ESTERNO

Anche le piante da vaso in giardino hanno bisogno di attenzione ora. Ricevono abbastanza acqua e nutrimento? Stanno bene nel luogo in cui si trovano? Ogni pianta ha un vaso abbastanza grande? Ecco le domande da porsi. Le piante in vaso non prosperano tutte nello stesso luogo. Gelsomini brasiliani, oleandri e agrumi amano il caldo e il sole.  Ortensie, fucsia, camelie e gardenie, invece, amano restare un po' più al fresco e all'ombra. Affinché le piante da vaso non restino malnutrite durante l'estate, sarebbe bene aggiungere ora un fertilizzante a lunga azione. Se ciò non bastasse e la fioritura dovesse rallentare, potrai anche aggiungere del fertilizzante liquido durante l'estate. Attenzione: non concimare mai quando le radici sono secche e la pianta appare floscia dopo essersi seccata. Mescola il fertilizzante liquido all'acqua e annaffia il terreno già umido solo con questo miscuglio. Se ha piovuto per diversi giorni, è importante controllare i vasi e gli eventuali sottovasi. Elimina l'acqua in eccesso, in modo che le radici non marciscano. In caso di pericolo di temporali e fulmini: prova a proteggere i vasi grandi posizionandoli in un angolo, oppure ancorali con ganci e corde.

Prepare for next year

PREPARATI PER IL PROSSIMO ANNO: È ORA DELLE PIANTE BIENNALI

Le piante biennali come la digitale, il nontiscordardime e l'aquilegia crescono rapidamente durante la prima stagione, formando radici forti e lussureggianti foglie verdi, per poi fiorire l'anno successivo. Per la maggior parte di queste piante, ciò comporta germinazione e crescita durante l'estate, seguite da un periodo di riposo durante l'inverno e, successivamente, un nuovo slancio di crescita. Durante la prossima primavera ed estate adorneranno il giardino con i loro fiori di una bellezza straordinaria. Per fare in modo che questa visione si realizzi, dovresti seminarli ora: utilizza i propagatori, oppure semina in una serra o un'aiuola. Quando diventeranno abbastanza grandi, potranno essere trapiantati in vasi da esterno. Lì potranno continuare a crescere durante l'estate fino all'autunno, quando dovranno essere ripiantati in una posizione adatta nell'aiuola.

balcony

DAL BALCONE ALL'AIUOLA: È ORA DI TRAPIANTARE!

In primavera, molte piante perenni abbelliscono il balcone, il terrazzo o l'ingresso, come ad esempio le piante in vaso. Tuttavia, se le piante perenni sono cresciute molto, il vaso potrebbe essere diventato troppo piccolo. Si può notare dalle radici che fuoriescono attraverso il foro di drenaggio. Se sollevi la pianta perenne dal vaso, potrai anche notare come le radici crescono in formazione elicoidale attorno al terriccio. È arrivato il momento di trapiantare! Prima che la perenne possa uscire all'aperto in giardino, però, è necessario potare leggermente le radici con un coltello affilato. In seguito, potrai poi piantare l'intera perenne nell'aiuola. Non dimenticare di coccolarla con un po' di terriccio fresco: la perenne dovrà abituarsi rapidamente a un nuovo luogo di coltivazione: un'operazione più semplice se riceverà del fertilizzante di buona qualità.

Prune shrubs

GLI ARBUSTI A FIORITURA PRECOCE POSSONO ESSERE POTATI ORA

In primavera e all'inizio dell'estate, gli arbusti come filadelfo, nespolo e veigelia abbelliscono il giardino con i loro magnifici fiori. Affinché risultino altrettanto belli l'anno prossimo, è necessario potarli dopo la fioritura. È importante sapere che, su tutti gli arbusti a fioritura precoce, i fiori spuntano sui germogli cresciuti durante l'estate precedente. Ciò significa che, potando i cespugli ora, essi avranno ancora tutto il tempo per crescere, far nascere nuovi germogli e maturare prima dell'arrivo dell'inverno. Saranno poi pronti per sbocciare nuovamente la prossima primavera! Ecco come: pota in modo deciso i rami legnosi; taglia la maggior parte dei ramoscelli con i fiori creando un nuovo germoglio fresco – i duri rami legnosi dovrebbero essere potati a livello del suolo ogni tre o quattro anni. Non togliere mai più di un quarto del cespuglio allo stesso tempo. In generale, puoi usare questo metodo anche per riportare un arbusto incolto alla forma giusta.

Mow the lawn

È ORA DI FALCIARE IL PRATO – OPPURE NO?

In molti luoghi potrai già sentire il ronzio dei tosaerba durante i fine settimana. Anche tu desideri che il tuo prato abbia un bell'aspetto, ma è davvero necessario falciare tutto il prato? Forse è sufficiente falciare un sentiero e lasciar crescere l'erba ai lati?  Puoi anche piantare bellissimi bulbi primaverili e fiori di prato nell'area in prossimità del sentiero tagliato: il risultato finale sarebbe fantastico e renderebbe felici api, farfalle e altri animaletti! Insetti e altri piccoli animali selvatici potrebbero trovarvi cibo e riparo. In questo modo, contribuiresti anche alla protezione degli animali e dell'ambiente in un modo semplicissimo. Anche un simile prato estivo va però curato: deve essere tagliato per la prima volta al più presto alla fine di giugno. Ciò farà sì che le piante bulbose appassiscano lentamente, in modo che i bulbi possano rinvigorirsi prima della fioritura del prossimo anno. L'erba può quindi essere tagliata di nuovo nella seconda metà di agosto, dopo alcune giornate calde e secche. Ricorda: dopo ogni falciatura, è necessario raccogliere l'erba tagliata e aggiungerla al compost. In questo modo, eviterai che l'erba tagliata fornisca al terreno sostanze nutritive indesiderate, diventando rigogliosa e forte e schiacciando così i fiori.

Mowed path in the wild grown lawn